giovedì 18 giugno 2015

Chiesetta degli Alpini a Cornisella

La Chiesetta degli Alpini a Cornisella è una chiesetta a ricordo degli alpini caduti nella seconda guerra mondiale voluta dalle Penne Nere di Pasturo. E' stata inaugurata l'8 settembre 1957 e dedicata a Maria Regina Pacis, Maria Regina della Pace.
La chiesetta si trova ad un incrocio nella località sul Grignone nel comune di Pasturo a 1050 metri di altezza, lungo la Strada Pasturo - Alpe di Cova, il Sentiero Pasturo - Pialeral all'arrivo del primo tratto, e sentieri per Brunino, Colle di Balisio, Valle dei Grassi Lunghi.

La chiesetta, poco più grande di una cappella, è in pietra con la parte sotto il tetto in muratura bianca, in posizione semi pianeggiante, l'ingresso rivolto a sud. Il piccolo spazio interno dove si trova l'altare è chiuso, viene aperto solo quando viene celebrata messa. Di lato alla chiesetta verso la discesa una fontana, in alto la scritta Chiesetta degli Alpini A.D. 1957. Sopra il tetto spiovente una croce e un campaniletto con una piccola campana.
Il progetto della chiesetta è dell'architetto Delino Manzoni.

Nella facciata della chiesetta a sinistra un disegno di Maria in piedi, poi la porta in ferro battuto a cerchi con al centro una croce. Sopra la porta la scritta su due righe Regina Pacis Ora Pro Nobis e sotto la scritta un disegno di alloro, a destra una montagna con la firma del pittore P. Motta 1957 (Pierino Motta).
Nel muro laterale di sinistra della facciata due lapidi in marmo nero con i nomi dei caduti, nella seconda riga Disperso (o Deceduto) in (oppure a oppure nel) e Luogo, la foto a destra. La prima in alto dice: A perenne ricordo dei caduti e dei dispersi nella guerra 1940-45, da Agostoni Carisio a Merlo Celso.
La seconda lapide di fianco alla prima dice: Le "Penne Nere" di Pasturo idearono ed attuarono quest'alpina chiesetta, sotto i nomi dei caduti da Orlandi Bruno a Ticozzi Tomaso e De Dionigi Battista.
All'interno della chiesetta davanti all'altare, sorretto da una struttura in ferro battuto, l'elmetto di un alpino e sopra un cero. A sinistra 4 lapidi in marmo nero ognuna con molti nomi di alpini che vogliono essere ricordati, nel muro centrale un'altra lapide e al centro dietro all'altare una targa su cinque righe che dice: Questa chiesetta alpina venne inaugurata e benedetta l'8 settembre 1957 da S.E. Mons. Arrigo Pintonello Arcivescovo Ordinario Militare d'Italia.
Sul muro bianco di destra un verso "Anima sii come la montagna..." e Antonia Pozzi, la sua autrice, sotto una finestrella.

La chiesetta degli Alpini, punto di sosta di escursionisti diretti verso l'Alpe Cova, Pialeral, Rifugio Brioschi e altro, e di bikers, è luogo di celebrazione di messa nella stagione estiva, gli Alpini di Pasturo commemorano i caduti e fanno festa ogni anno nella seconda domenica di settembre.

  1. Aloisio Bonfanti. Il Grinzone n. 19. Cornisella, cinquant'anni!. ilgrinzone.it
  2. Chi siamo. manzoniprogetti.it
  3. Arrigo Pintonello. it.wikipedia.org
  4. Esempi. pensieriparole.it
  5. 27 giugno 2015. Pasturo: a luglio e agosto tornano le sante messe in Cornisella. valsassinanews.com
  6. La Redazione 15 settembre 2014. Gli Alpini di Pasturo hanno fatto festa in Cornisella. leccotoday.it

Nessun commento :

Posta un commento